Come riprodurre/convertire video HEVC su PC Windows e Mac

Windows 10 ha il supporto nativo per l’alta efficienza di codifica video (HEVC), rendendo più facile il supporto 4K. Ma ci sono ancora un gran numero di lettori multimediali noti che non supportano il formato HEVC, come Windows Media Player, QuickTime, VLC, ecc. Quindi come riprodurre H.264 / HEVC video senza problemi? Qui vi indichiamo 3 possibili soluzioni.

1. Scarica codec H265/HEVC. Il codec HEVC ti permetterà di comprimere/decomprimere video in HEVC e consentirà la loro riproduzione. Ci sono svariati codec gratuiti disponibili, come x265, DivX HEVC, K-Lite Mega codec park, etc.

2. Installa un player HEVC. Ci sono molti media player che supportano HEVC, che includono codec H.265, in modo da poter riprodurre qualsiasi video in qualsiasi risoluzione. Basta fare una ricerca su Google come “HEVC player” e troverai diversi risultati.

Troverai player HEVC completamente gratuiti che supportano la riproduzione di video 4K/5K/8K, H.265, MP4, MKV, AVI e anche Blu-ray/DVD, 360 gradi su Mac o Windows.

3. Fai uso di un programma di conversione video.  Con Video Converter Ultimate, potrai velocemente convertire video HEVC nei formati popolari come MP4/AVI. Meglio di tutti, questo convertitore HEVC funziona sia sui sistemi operativi Mac che Windows.  Scarica la versione di prova dai pulsanti seguenti:

download_windows                   download_mac

 

L’utilizzo del software è veramente intuitio, basta caricare il video e scegliere il formato di uscita.

Potrai anche convertire video H.265 scaricati da YouTube, Dailymotion, Facebook, Vimeo, Vevo, Instagram, Metacafe, etc. e convertirli in FLV, 3GP, MP4, WebM, HEVC etc. preservando la loro qualità originale.

Come controllare i BitRate dei video su Windows e Mac OS

Da quanti fattori è composto un video? Risoluzione, colore, tipo d’audio… ma parlando tecnicamente, si può analizzare anche il Bitrate.

Cos’è il Bitrate, in particolare? Mettendola semplice, il Bitrate è ciò che certifica la qualità e il peso d’un video. Più è alto il bitrate, maggiore è la qualità del video. Questo viene misurato in Kb/s, che è più o meno la quantità trasmessa di dati in un singolo secondo, insieme ai suoi Frame. Misurare il Bitrate è anche un buon modo per vedere quanto una compressione può sacrificare della qualità, pur non distruggendo troppo il senso del video.

Vediamo perciò come possiamo controllare il bitrate dei file direttamente nei maggiori sistemi operativi:

Su Windows: cliccate con il tasto destro sul File interessato. Andate in Proprietà e passate per Dettagli. Nelle informazioni disponibili troverete il Bitrate sotto due righe: velocità dati e velocità in bit complessiva.

bitrate

Su MacOS: aprite il video che v’interessa con Quicktime. Una volta che il video sarà aperto, premete la combinazione Command+I. Questo aprirà una finestra d’informazioni sul video, specificandovi la misura di Bitrate.

Ora teniamo conto d’una cosa: il Bitrate va misurato in ogni momento del video in base a tanti fattori, e può cambiare in presenza di scene molto dettagliate. Perciò questa è una misura generale, utile a capire alcune faccende del video ma non tutte.

Vediamo come analizzare ogni singolo secondo del Bitrate tramite un paio di programmi extra.

Con VLC: aprite il video che v’interessa e cliccate su Strumenti, quindi Informazioni media (potete comunque raggiungerlo con CTRL+I). Passate quindi a Statistiche. Questa finestra vi riporterà tutte le ultime comunicazioni del momento, compreso quello apportato dal Bitrate.

Con MediaInfopuò dare un sacco d’informazioni relative al video che v’interessa, compreso il suo Bitrate preciso. E’ disponibile sia per Windows che per Mac e Linux.

Convertire ISO in MP4/MKV/AVI

Un file ISO gè eneralmente definito come un’immagine ISO ed è fondamentalmente il file di archivio di un disco ottico con un’estensione .iso. Questo file contiene, settore per settore, una copia esatta dell’intero contenuto del DVD e quindi può essere definito come la rappresentazione completa di un intero CD, DVD o disco BD (Blu-ray).

In termini molto semplici, un file ISO può essere considerato come un pacchetto di strumenti o parti di una scatola che devono essere assemblati tra di loro per avere un senso e per funzionare. In modo separato, questi strumenti o parti sono privi di senso, ma quando vengono assemblati diventano utili allo scopo.

In termini tecnici invece va detto che il file ISO contiene l’immagine binaria del file system ottico e molto spesso si tratta di un file di grandi dimensioni.

Perché convertire ISO in MP4/MKV/AVI

I file ISO vengono creati solitamente per creare un backup digitale del contenuto del disco DVD su un disco esterno, su disco rigido o su altri spazi di archiviazione (anche online). Abbiamo già detto che questi file sono fondamentalmente dei file di archivio e non sono dei file video veri e propri (infatti non possono essere riprodotti direttamente).

La dimensione di un file ISO di un video di 90 minuti pesa da 5GB a 8GB ed è sicuramente oneroso avere questo file sul proprio computer in termini di spazio occupato. Se si andasse a convertire il file ISO in un file video MP4, MKV, AVI (o altro formato), la dimensione del file si riduce di ben 5-10 volte (passando ad un video di circ 0,8 GB a 0,9 GB) senza alcuna perdita di qualità. Quindi la conversione di un file ISO in file video è un ottimo modo per risparmiare spazio di archiviazione sul disco rigido o sul disco esterno.

Un altro motivo che induce molte persone a convertire ISO in MP4/MKV/AVI è la compatibilità. Poiché i file ISO sono di grandi dimensioni e non possono essere riprodotti direttamente su diversi dispositivi mobili o player, diventa indispensabile convertire ISO in un formato video popolare (come MP4, AVI, MKV, ecc..) in modo da poterlo vedere sul computer, televisore, tablet/smartphone, ecc…

Come Convertire ISO in MP4/MKV/AVI

Dopo la doverosa premessa sopra riportata possiamo passare al nocciolo della questione e cioè su come convertire ISO in formato video come MP4, AVI, MKV. Grazie al programma Video Converter Ultimate potrai effettuare questa conversione in modo veloce e senza perdere la qualità. Questo software professionale è uno strumento completo che soddisfa tutte le esigenze di conversione dei file video. Video Converter Ultimate consente di convertire file in più di 1000 formati. Di seguito vogliamo elencare solo alcune caratteristiche del software e che lo rendono leader nella sua categoria:

  • Supporta centinaia di formati anche i recenti 4K e VR
  • Consente la conversione nei formati compatibili con qualsiasi dispositivo
  • Include tecnologia APEXTRANS che offre una velocità di conversione 30 volte superiore rispetto a programmi simili
  • Consente la conversione dei file senza alcuna perdita di qualità
  • Consente di modificare i video con funzioni come taglio, unione, ritaglio, rotazione video e altro ancora

Innanzitutto scarica e installa Video Converter Ultimate sul tuo PC Windows o Mac OS X:

download_windows   download_mac

Installa ed apri il programma. Ecco la schermata principale:

video-converter

Per convertire un file ISO in AVI, MP4, MKV o altro formato video ecco i 3 passi da seguire:

A) Carica il file ISO cliccando in alto su Carica DVD –> Carica File ISO

convert_iso_to_mp4_1[1]

B) Seleziona il formato di uscita dal menu a tendina in alto a destra del programma

formativideo

C) Clicca in basso a destra su CONVERTI per iniziare la conversione del file ISO nel formato video AVI, MP4, MKV, MOV, WMV, ecc…

 

Convertire WMV in MP4

Hai dei video o filmati in formato WMV che non riesci a riprodurre sul tuo smartphone, tablet o smart TV? WMV è il formato Windows Media Video, ideale per la riproduzione dei video su PC Windows ma sicuramente non ottimale per tutti gli altri dispositivi mobili. Se hai un video WMV e vuoi superare questi problemi di compatibilità, ti consigliamo di convertire WMV in MP4 (MP4 è il formato attualmente più utilizzato sia perchè compatibile con quasi la totalità dei dispositivi, sia per l’ottimo compromesso qualità/dimensione che si ottiene con tale formato).

Per convertire WMV in MP4 consigliamo di usare uno dei migliori convertitori video sul mercato: Video Converter Ultimate. Ecco qui di seguito i link da cui potrai scaricare la versione demo gratuita del programma:

download_windows   download_mac

La versione demo consente di convertire il video, apponendo sul video in uscita una filigrana. Qui di seguito i semplici passaggi per convertire WMV in MP4 su PC Windows e Mac (la procedura è identica).

Step 1. Carica il file WMV nel programma

Scarica, installa ed avvia Video Converter sul tuo computer. La prima cosa che dovrai fare è ovviamente importare il video WMV che desideri convertire in MP4. Ovviamente se hai tanti file WMV potrai caricarli tutti nel programma in modo poi da fare un’unica conversione per tutti i file.

Il caricamento dei video WMV può avvenire o cliccando sul pulsante AGGIUNGI FILES oppure trascinandoli direttamente nella schermata principale del programma

1497623249-1473-convert-wmv-1

Step 2. Imposta MP4 come formato di uscita

Clicca a destra del programma per visualizzare tutti i possibili formato di uscita. Tra questi seleziona MP4 (formato ideale per la riproduzione dei video su tantissimi dispositivi come iPhone, iPad, Samsung, HTC, PSP, Smart TV, ecc…).

1497623250-8196-convert-wmv-to-mp4-1

Oltre a convertire WMV in MP4 con questo programma potrai anche effettuare operazioni di modifica di base come il taglio del video, ottimizzazione della qualità del video, rotazione, ecc…

Step 3. Converti WMV in MP4

Quando tutto è pronto clicca sul pulsante CONVERTI e attendi la fine della conversione. 

1497623249-9843-convert-wmv-to-mp4-2

 

Come Creare un Collage di video da caricare su Instagram?

Instagram, uno dei social più amati, soprattutto dai selfie-maniaci e dai cantanti. Si, perché col potenziamento della sezione video, con nuove opzioni interessanti, i nuovi talenti della musica scelgono proprio questo canale per lanciarsi nel campo e farsi apprezzare o meno dal pubblico.

Instagram ha un impatto meno negativo sull’artista rispetto a Facebook. Della persona infatti, via Instagram, si conosce molto poco. Si può solo apprezzare le qualità fisiche ed artistiche del personaggio che stiamo seguendo, evitando inutili antipatie. Se su Facebook il commento velenoso appare molto facile, su Instagram il clima sembra molto più tollerante, ma non meno pignolo. Più complimenti, insomma, ma solo se l’artista se li merita. Niente di regalato.

L’utente di Instagram può facilmente controllare le visualizzazioni dei video che, in home, hanno soppiantato i like, tuttavia ancora visibili cliccando proprio sulla voce VISUALIZZAZIONI. In effetti non si vive su Instagram se non per essere costantemente apprezzati da un pubblico sicuramente più selezionato e più preparato di quello facebookiano. Da pochissimo, grazie ad un nuovo tool, su Instagram si possono creare collage di Video. In pratica, si possono scegliere più spezzoni di vari video che abbiamo girato che poi andranno a comporre un unico minivideo da 15 secondi. Potrà essere carino scegliere i momenti salienti di un brano, ad esempio, mostrando registri bassi ed alti e competenze canore in un unico assaggio virtuale.

screen568x568

Ma come fare? Molto semplice.

Andiamo a caricare il primo video scegliendo dalla libreria, come di consueto. Il video apparirà in una casella, ma, accanto ad essa, appariranno delle caselle aggiuntive. Se sceglierete più video potrete scegliere le porzioni più adatte per andare a ricreare il video finale.
Non vi resterà che caricare, l’uno accanto all’altro, tutti i video e poi, cliccando su ognuno, ascoltarli, facendoli scorrere, per tagliare le parti che più vi interessano. Attenzione che ciascuna frazione di video non sia troppo lunga.
Il video finale non può, al momento, superare il 15 secondi. Il risultato finale sarà come aver girato un unico video e questo permette la creazione, non solo di filmati seri, bensì anche di una successione divertente di situazioni o gag. Scegliendo gli hashtag più adatti e più ricercati potete raggiungere un pubblico potenzialmente immenso che potrà decidere di premiarvi con un cuoricino o, addirittura, con un commento. Nel migliore dei casi, l’utente che avrà visto il vostro spettacolare collage potrà iniziare a seguirvi ed, aumentando i followers, aumenterete la vostra popolarità su uno dei Social più amati, ampia vetrina per artisti ed amateurs.

La piazza di Instagram, come vi accennavo prima, risulta molto meno temibile di quella di Facebook. Gli apprezzamenti sono sinceri perché basati su una comprovazione reale di una talento e le critiche rarissime. Certamente dovrete dare il meglio di voi sotto le luci dei riflettori di Instagram, tra l’altro, magnifiche. Gli effetti luce di Instagram sono tra i preferiti per gli amanti della fotografia, che non rinunciano al caricamento dei loro scatti più belli, da far invidia ad mondo, del Web.

Come Comprimere File Video

Hai un filmato, ad esempio in formato AVI, che vorresti comprimere per avere un file di ridotte dimensioni e più facile da condividere o da trasferire su dispositivi mobili come iPad, iPod, iPhone, Sony PSP, Xbox 360, smartphone (incluso Android), tablets, e player multimediali? Adesso è possibile comprimere file video utilizzando il programma Video Converter Ultimate e la funzione di “compressione” presente in esso. Innanzitutto scarica e installa il software sul tuo PC o Mac:

download_windows   download_mac

Guida: Come Comprimere File Video AVI, WMV, MKV, MP4, ec…

1. Importa il video da comprimere

Installa ed avvia questo potente video converter. Una volta aperto clicca sul pulsante “Aggiungi” in alto a sinistra del programma per importare il file video da comprimere.

video-converter-ultimate-converter-win

Potrai aggiungere anche più file video contemporaneamente. Tutti i files appariranno elencati nella schermata del programma.

Sulla destra del programma potrai impostare il formato di uscita del video che vuoi (puoi anche mettere lo stesso formato del video importato, es. AVI).

2. Regola impostazioni video per ottenere dimensioni ridotte

Clicca adesso sul menu a tendina in alto a destra del programma per scegliere il formato di conversione. Sulla destra del formato desiderato clicca sull’icona per accedere alle impostazioni avanzate di quel formato. Si aprirà una schermata in cui potrai regolare diverse cose, ma ciò che a noi importa fare è impostare l’opzione “Piccole Dimensioni” nella sezione Qualità Video. Tale opzione consentirà di ottenere in output un file video di dimensioni ridotte grazie alla riduzione del “bitrate”.

compressione_video

Clicca su OK per ritornare alla schermata principale del programma. Da qui potrai notare in anteprima quanto peserà il file video dopo la conversione.

preview peso video

3. Salva il nuovo video compresso

Per esportare il video “compresso” non dovrai far altro che cliccare sul pulsante “CONVERTI” nella schermata principale del programma. In uscita verrà salvato il nuovo video, nel formato desiderato. Accedi alla cartella di uscita per verificare la presenza del file generato.

Questo è tutto! Come vedi bastano pochi minuti per comprimere file video ed ottenere dei files più facilmente gestibili, che potrai caricare online, inviare via email o trasferire sul tuo smartphone/tablet”

« Articoli Precedenti