Come controllare i BitRate dei video su Windows e Mac OS

Come controllare i BitRate dei video su Windows e Mac OS

Da quanti fattori è composto un video? Risoluzione, colore, tipo d’audio… ma parlando tecnicamente, si può analizzare anche il Bitrate.

Cos’è il Bitrate, in particolare? Mettendola semplice, il Bitrate è ciò che certifica la qualità e il peso d’un video. Più è alto il bitrate, maggiore è la qualità del video. Questo viene misurato in Kb/s, che è più o meno la quantità trasmessa di dati in un singolo secondo, insieme ai suoi Frame. Misurare il Bitrate è anche un buon modo per vedere quanto una compressione può sacrificare della qualità, pur non distruggendo troppo il senso del video.

Vediamo perciò come possiamo controllare il bitrate dei file direttamente nei maggiori sistemi operativi:

Su Windows: cliccate con il tasto destro sul File interessato. Andate in Proprietà e passate per Dettagli. Nelle informazioni disponibili troverete il Bitrate sotto due righe: velocità dati e velocità in bit complessiva.

bitrate

Su MacOS: aprite il video che v’interessa con Quicktime. Una volta che il video sarà aperto, premete la combinazione Command+I. Questo aprirà una finestra d’informazioni sul video, specificandovi la misura di Bitrate.

Ora teniamo conto d’una cosa: il Bitrate va misurato in ogni momento del video in base a tanti fattori, e può cambiare in presenza di scene molto dettagliate. Perciò questa è una misura generale, utile a capire alcune faccende del video ma non tutte.

Vediamo come analizzare ogni singolo secondo del Bitrate tramite un paio di programmi extra.

Con VLC: aprite il video che v’interessa e cliccate su Strumenti, quindi Informazioni media (potete comunque raggiungerlo con CTRL+I). Passate quindi a Statistiche. Questa finestra vi riporterà tutte le ultime comunicazioni del momento, compreso quello apportato dal Bitrate.

Con MediaInfopuò dare un sacco d’informazioni relative al video che v’interessa, compreso il suo Bitrate preciso. E’ disponibile sia per Windows che per Mac e Linux.

Inserisci Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *